Abbiamo a cuore la tua crescita!
info@promozionesviluppo.com

SUPER e IPER AMMORTAMENTO

Dal 2020 un nuovo credito d’imposta sostituisce il super-iper ammortamento

La Legge di Bilancio 2020 n.160/2019 art.1 co.184-197 ha cambiato le regole del super-iper ammortamento stabilendo che, dal 2020 per gli investimenti in beni strumentali, è concesso un contributo sotto forma di credito d’imposta.

A seconda dei beni agevolabili è riconosciuto un credito d’imposta in misura diversa.

Investimenti in beni materiali nuovi

Sono agevolabili gli investimenti in beni materiali nuovi, strumentali all’esercizio dell’attività d’impresa, ad esclusione degli investimenti in beni:

  • indicati all’art.164 comma 1 TUIR, ovvero veicoli e altri mezzi di trasporto;
  • con coefficienti di ammortamento, definiti dal D.M. del 31/12/1988, inferiori a 6,5%;
  • fabbricati e costruzioni;
  • indicati nell’allegato 3 annesso alla legge 28 dicembre 2015;
  • gratuitamente devolvibili delle imprese operanti in concessione e a tariffa nei settori dell’energia, dell’acqua, dei trasporti, delle infrastrutture, delle poste, delle telecomunicazioni, della raccolta e depurazione delle acque di scarico e della raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Il credito d’imposta riconosciuto viene stabilito nella misura del 6% del costo, con limite massimo agli investimenti pari a 2 milioni di euro.

Investimenti in beni materiali – industria 4.0

Sono agevolabili gli investimenti in beni materiali nuovi, strumentali all’esercizio dell’attività d’impresa, di cui all’allegato A della L. n.232 del 11/12/2016.

Il credito d’imposta riconosciuto è nella misura del:

  • 40% del costo, per investimenti nel limite massimo di 2,5 milioni di euro,
  • 20% del costo, per investimenti tra 2,5 e 10 milioni di euro.

Investimenti in beni immateriali – industria 4.0

Sono agevolabili gli investimenti in beni immateriali nuovi, strumentali all’esercizio dell’attività d’impresa, di cui all’allegato B della L. n.232 del 11/12/2016.

Il credito d’imposta riconosciuto è nella misura del 15% del costo, con limite massimo agli investimenti pari a 700.000 euro.

RICHIEDI UNA CONSULENZA PERSONALIZZATA CON IL NOSTRO TEAM!

PROMOZIONE E SVILUPPO SRL
Via Sebastiano Catania, 316E – Catania

P. IVA 05522570828
M. info@promozionesviluppo.com

Ho letto l'informativa sulla Privacy

SUPER E IPER AMMORTAMENTO

Dal 2020 un nuovo credito d’imposta sostituisce il super-iper ammortamento

La Legge di Bilancio 2020 n.160/2019 art.1 co.184-197 ha cambiato le regole del super-iper ammortamento stabilendo che, dal 2020 per gli investimenti in beni strumentali, è concesso un contributo sotto forma di credito d’imposta.

A seconda dei beni agevolabili è riconosciuto un credito d’imposta in misura diversa.

Investimenti in beni materiali nuovi

Sono agevolabili gli investimenti in beni materiali nuovi, strumentali all’esercizio dell’attività d’impresa, ad esclusione degli investimenti in beni:

  • indicati all’art.164 comma 1 TUIR, ovvero veicoli e altri mezzi di trasporto;
  • con coefficienti di ammortamento, definiti dal D.M. del 31/12/1988, inferiori a 6,5%;
  • fabbricati e costruzioni;
  • indicati nell’allegato 3 annesso alla legge 28 dicembre 2015;
  • gratuitamente devolvibili delle imprese operanti in concessione e a tariffa nei settori dell’energia, dell’acqua, dei trasporti, delle infrastrutture, delle poste, delle telecomunicazioni, della raccolta e depurazione delle acque di scarico e della raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Il credito d’imposta riconosciuto viene stabilito nella misura del 6% del costo, con limite massimo agli investimenti pari a 2 milioni di euro.

Investimenti in beni materiali – industria 4.0

Sono agevolabili gli investimenti in beni materiali nuovi, strumentali all’esercizio dell’attività d’impresa, di cui all’allegato A della L. n.232 del 11/12/2016.

Il credito d’imposta riconosciuto è nella misura del:

  • 40% del costo, per investimenti nel limite massimo di 2,5 milioni di euro,
  • 20% del costo, per investimenti tra 2,5 e 10 milioni di euro.

Investimenti in beni immateriali – industria 4.0

Sono agevolabili gli investimenti in beni immateriali nuovi, strumentali all’esercizio dell’attività d’impresa, di cui all’allegato B della L. n.232 del 11/12/2016.

Il credito d’imposta riconosciuto è nella misura del 15% del costo, con limite massimo agli investimenti pari a 700.000 euro.

RICHIEDI UNA CONSULENZA PERSONALIZZATA CON IL NOSTRO TEAM!

Scroll Up